Thai Eiskaffee
coffee throughout the world

Alla scoperta del caffè thailandese: il Thai Eiskaffee

Noi italiani siamo particolarmente affezionati al classico espresso, è risaputo; eppure, esistono tanti modi di interpretare questa bevanda, come dimostrano le usanze e le tradizioni diffuse nel resto del mondo, dove è possibile gustare il caffè secondo ricette esotiche e curiose. Se il caffè vietnamita vi ha incuriosito e il caffè cubano ha stuzzicato la vostra golosità, oggi vogliamo condurvi alla scoperta del Thai Eiskaffee, una preparazione tipica della Thailandia semplicissima da realizzare: vediamo come prepararla e scopriamo qualche curiosità sulla coltivazione del caffè in questo Paese!

Che cos’è il Thai Eiskaffee

Il Thai Eiskaffee è una bevanda golosa e rinfrescante a base di caffè tipica della Thailandia. La si può trovare facilmente passeggiando per le vie del Paese, presso le bancarelle agli angoli delle strade, ed è un ottimo modo per combattere il clima caldo e umido di questa Nazione.

In Thailandia, secondo la tradizione, il caffè viene preparato attraverso l’uso di un filtro di cotone dalla forma simile a quella di un calzino: il caffè viene messo all’interno del filtro, a sua volta appoggiato sulla bocca di una tazza o un pentolino; successivamente, si versa sul caffè dell’acqua bollente e lo si lascia in infusione per qualche minuto. Quando il caffè è pronto, vengono generalmente aggiunti del latte condensato, del latte evaporato – che si distingue dal latte condensato per l’assenza di zuccheri aggiunti – e del ghiaccio, realizzando un drink zuccheroso e golosissimo.

Il Thai Eiskaffee viene servito in modo davvero curioso: come capita per molte altre bevande vendute lungo la strada, infatti, non è raro che questo caffè venga consegnato all’interno di un sacchetto di plastica munito di cannuccia, al posto del tradizionale bicchiere. Se abbiamo solleticato la vostra curiosità e la vostra gola con questa miscela dolce e rinfrescante, di seguito vi suggeriamo una ricetta per provare a realizzarla a casa vostra.

Thai Eiskaffee: la ricetta

Thai Eiskaffee ricetta

Il caffè freddo thailandese è una bevanda appetitosa, ideale per rinfrescare le calde giornate estive. Questa ricetta, che unisce l’energia del caffè alla delicatezza del latte, richiede pochi ingredienti ed è facilmente replicabile fra le mura domestiche.

Per preparare il Thai Eiskaffee vi serviranno solo pochi minuti: dovrete aggiungere all’espresso del latte condensato, del latte intero e del ghiaccio in abbondanza; successivamente, basterà mescolare energicamente per conferire alla bevanda la consistenza e il sapore perfetti: il vostro Thai Eiskaffee è pronto per essere gustato!

La produzione del caffè in Thailandia

caffè in Thailandia

È solo in tempi recenti che la cultura del caffè ha acquisito una certa importanza per l’economia del Paese, e molto interessanti sono le circostanze che hanno dato avvio a questo sviluppo. La coltivazione di caffè in Thailandia, infatti, fu particolarmente incentivata a partire dagli anni ‘70, in seguito al progetto sostenuto dal Re Bhumibol Adulyadej e finalizzato, principalmente, a distogliere i contadini del nord dalle coltivazioni di oppio per dedicarsi ad attività agricole differenti.

Attualmente, il 99% della produzione è caratterizzata dalla qualità Robusta, coltivata nel sud del Paese e destinata in parte all’esportazione e in parte al consumo interno e alla realizzazione di caffè solubile. Sulle colline del nord, invece, si coltiva l’Arabica; questa rappresenta l’1% della produzione totale ed è riservata, per lo più, al mercato interno.

Conoscevate già il Thai Eiskaffee? Avete avuto modo di assaggiarlo durante un viaggio in Thailandia? Raccontatecelo nei commenti!

filicori zecchini logo autore

Il team redazionale del blog “Laboratorio dell’espresso” è composto dagli esperti di Filicori Zecchini: tutti professionisti che mettono a disposizione la loro competenza nei vari ambiti di specializzazione, dalla formazione, alla consulenza, alla creazione della migliore offerta per la vostra attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Messaggio