tè al bergamotto

La vera storia dell’Earl Grey, il Tè al Bergamotto

L’Earl Grey è uno dei tè inglesi più famosi e bevuti al mondo: è una pregiata miscela di tè nero aromatizzata all’olio di bergamotto, un agrume molto coltivato in Calabria. La sua storia nasconde alcuni misteri e leggende che vale la pena scoprire prima di gustarne una tazza. Conosciamo insieme le origini di questa bevanda e le sue proprietà.

Earl Grey: tutta “colpa” del Conte Charles?

La storia del tè al bergamotto è relativamente recente: la diffusione dell’Earl Grey avvenne in Inghilterra attorno al 1820. Questa bevanda nacque come versione economica dei pregiati tè aromatici cinesi e sembra che debba il suo nome al Conte Charles di Grey, l’Earl Grey appunto (“Earl” è un titolo nobiliare che deriva da quelli scandinavi), il quale fu anche Primo Ministro britannico all’inizio dell’800. Si racconta che Lord Charles Grey avesse ricevuto in regalo un tè aromatizzato all’olio di bergamotto, di cui si sarebbe subito appassionato al punto da diffonderne l’uso tra i connazionali. Secondo un’altra versione, invece, l’origine della fortuna di questo tè sarebbe legata ad un uomo cinese, salvato dall’annegamento proprio da Earl Grey in persona: come ricompensa, l’uomo avrebbe rivelato al Conte la vera ricetta del tè!

Esiste, infine, una terza storia sull’origine del tè al bergamotto: si racconta che una nave carica di tè, proveniente, dall’India e diretta verso la Gran Bretagna, si fermò in Calabria per fare un carico di questo agrume. Le miscele di tè ne assorbirono l’aroma e il risultato fu una bevanda che raggiunse un incredibile successo.

Proprietà del tè al bergamotto

earl grey

L’Earl Grey è perfetto sia a colazione che a metà pomeriggio e favorisce la digestione; è inoltre in grado di calmare coliche e dolori a livello gastrico. Tra le virtù dell’olio di bergamotto, è utile sottolineare il suo potere disinfettante e antisettico, e il suo utilizzo in aromaterapia contro depressione, stress e nervosismo.

Ma che cos’è il bergamotto?

Il bergamotto (Citrus Bergamia) è un agrume che appartiene alla famiglia delle Rutaceae. Per forma e grandezza questo frutto è a metà strada tra l’arancia e il pompelmo, di colore verde scuro e leggermente schiacciato alle estremità. La sua polpa è gialla, mentre la buccia è sottile e liscia; al gusto, il bergamotto si presenta molto amaro, per la presenza di una sostanza, la naringina (un bioflavonoide), e di un’altissima concentrazione di acido citrico. Il bergamotto contiene anche molti polifenoli, sostanze che possono aiutare a ridurre naturalmente il colesterolo nel sangue. A causa del suo sapore, il bergamotto viene difficilmente mangiato come gli altri agrumi, mentre è usato quasi esclusivamente per la produzione di olio essenziale, con cui si realizzano profumi e altri prodotti cosmetici oltre, naturalmente, al tè Earl Grey.

Da dove viene il Bergamotto?

Nella provincia di Reggio Calabria, da Villa San Giovanni a Gioiosa Jonica, ancora oggi viene coltivata circa il 90% della produzione mondiale di bergamotto. L’origine dell’agrume è abbastanza misteriosa, sulla sua provenienza esistono infatti diverse leggende. Alcuni sostengono che il bergamotto sia stato importato dalle isole del centro America in Europa da Cristoforo Colombo, altri dicono provenga dalla Cina, altri ancora dalla Spagna. Sulle origini di questo agrume non ci sono molte certezze, e, inoltre, non è da escludere che il bergamotto sia originario proprio del nostro Paese, per la precisione della Calabria che, in effetti, è una zona di grande produzione fin dal ‘700. Pensate che anche la prima macchina per estrarre l’olio di bergamotto è un’invenzione tutta calabrese, del reggino Nicola Barillà.

tè al bergamotto proprietà

Tè verde al bergamotto e altre varietà

Oggi esistono diverse varietà di Earl Grey, a base di tè verde, tè Oolong o Roibos, mentre in passato il nome era dato esclusivamente al tè nero aromatizzato con olio di bergamotto. Esiste anche una variante conosciuta come Lady Grey, che contiene tè nero, olio di bergamotto, scorze e olio essenziale di limone. Oggi il tè Earl Grey è una delle miscele più diffuse al mondo: la fortuna della bevanda scoperta da Lord Grey continua, così come la sua straordinaria avventura attraverso i secoli.

Se vi è venuta voglia di gustare quest’ottima bevanda aromatizzata, date un’occhiata alla nostra selezione, nella quale troverete l’Earl Grey con panna e l’Earl Grey blue flowers, tè nero al bergamotto con petali di fiordaliso.

 

Il team redazionale del blog “Laboratorio dell’espresso” è composto dagli esperti di Filicori Zecchini: tutti professionisti che mettono a disposizione la loro competenza nei vari ambiti di specializzazione, dalla formazione, alla consulenza, alla creazione della migliore offerta per la vostra attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Messaggio