te matcha ricette

Tè matcha: 3 gustose ricette dolci

Caratterizzato da un intenso profumo ma soprattutto dal suo acceso color smeraldo, il tè matcha, la cui storia risale a oltre 1000 anni fa, è una delle più apprezzate varietà di tè verde giapponese. Prima di darvi tre golose ricette a base di questo ingrediente, conosciamo insieme le origini di questa bevanda e le sue proprietà.

Un po’ di storia

In Oriente è un ingrediente molto pregiato e viene utilizzato per la cerimonia del tè, il tradizionale rito giapponese che cela una filosofia che va molto al di là del semplice consumo della bevanda scandito da un codice di comportamento ben preciso. La cerimonia del tè è nata nei monasteri buddisti, dove il consumo di questa bevanda aveva il duplice scopo di far mantenere svegli i monaci durante le lunghe ore di meditazione e aiutarli nella ricerca interiore. Tale rito è intriso di profonda spiritualità, tende a fare raggiungere calma e consapevolezza interiore, e richiede una preparazione attenta e accurata.

Tè matcha proprietà

Caratteristiche del tè matcha

Si tratta di una varietà di tè verde che proviene da piantagioni coltivate al riparo dal sole. Le prime foglioline e il germoglio vengono raccolte a mano e successivamente esposte al vapore in grandi cesti per bloccarne la fermentazione. In seguito vengono essiccate e ridotte in polvere con una consistenza simile alla cipria e di un intenso colore verde smeraldo. Il tè matcha si trova in commercio in due tipologie: usucha, da foglie raccolte su piante con meno di 30 anni, e koicha, molto più dolce, consistente e pregiata della prima, prodotta con foglie di piante che superano i 30 anni.

Proprietà e controindicazioni

Si tratta di un tè molto ricco di antiossidanti, preziosi alleati contro l’invecchiamento, con proprietà importanti anche per il benessere cardiovascolare e il rafforzamento delle difese immunitarie. Ma è anche un’ottima fonte di vitamine A, del gruppo B, C, E, K. Se da un lato protegge la pelle e aiuta a mantenere in buona salute l’apparato digerente, dall’altro la presenza di L-teanina favorisce la concentrazione, riducendo lo stress psico fisico. Tra le proprietà del tè matcha c’è anche l’accelerazione del metabolismo, che favorisce il processo di dimagrimento. Dispone, infine, di un’azione detossificante e drenante, favorita dal suo contenuto di clorofilla. Possibili controindicazioni sono legate alla presenza di caffeina, contenuta in maniera più marcata rispetto ai normali tè verdi, il che potrebbe renderlo poco adatto a chi soffre di insonnia.

tè matcha controindicazioni

Come si prepara

A differenza degli altri tè, il matcha non viene preparato per infusione ma per sospensione. Anche gli attrezzi da usare sono particolari. Si usa il chasaku, un cucchiaino sottile ricurvo realizzato in bambù, e lo si versa in tazza in cui si aggiungono 200 ml di acqua a 80° C. A questo punto si mescola, utilizzando il chasen, un frustino di bambù realizzato a partire da un unico pezzo della pianta, in grado di mescolare il matcha in maniera omogenea e senza alterarne il sapore.

Ricette con il tè matcha

Dopo aver capito quali sono le caratteristiche e come si prepara il tè matcha, vediamo come è possibile utilizzarlo come ingrediente per la realizzazione di tre ricette dolci.

Muffin allo yogurt e tè matcha

muffin te matcha

Perfetti per la colazione ma pratici anche per uno spuntino di metà mattina. Ecco i muffin allo yogurt e tè matcha, con aggiunta di qualche pezzetto di frutta secca per renderli ancora più golosi.

Ingredienti per 8-10 muffin

  • 2 uova medie
  • 250 g di yogurt intero
  • 100 g di zucchero
  • 200 g di farina 00
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiaini di tè matcha Filicori Zecchini
  • una manciata di pistacchi o mandorle per decorare

Procedimento

1. Rompete le uova, lasciate a temperatura ambiente per una decina di minuti, unitele allo zucchero in una capiente ciotola e sbattetele fino a renderle chiare e spumose. Versate poi l’olio a filo e continuate a girare, poi aggiungete lo yogurt.

2. Setacciate la farina e il lievito e aggiungeteli un po’ alla volta al composto. Mescolate e poi aggiungete il tè matcha, continuando mescolare finché l’impasto non sarà di un bel colore smeraldo.

3. Oliate e infarinate i pirottini e riempiteli non oltre i due terzi. Aggiungete qualche pistacchio o mandorla. Fate cuocere a 200° C per i primi 5 minuti e successivamente a 180° C per altri 15 minuti circa. Sfornate e lasciate freddare prima di servire.

Biscotti al tè matcha

biscotti tè matcha

Non c’è niente di meglio che una pausa pomeridiana con una tazza di tè ma perché non accompagnarla con golosi biscottini al tè matcha?

Ingredienti per 20-22 biscotti

  • 200 g di farina
  • 90 g di burro freddo
  • 80 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di tè matcha Filicori Zecchini

Procedimento

1. Tagliate il burro a tocchetti, aggiungete lo zucchero e lavorate fino ad ottenere un impasto cremoso. A questo punto aggiungete l’uovo e mescolate ancora.

2. Versate il cucchiaino di tè matcha e continuate a mescolare fino a ottenere una crema densa e omogenea. A questo punto, unite la farina ed il bicarbonato, setacciati, un cucchiaio per volta. Otterrete un impasto omogeneo che dovrete avvolgere nella pellicola trasparente e lasciar riposare mezz’ora in frigorifero.

3. Trascorso il tempo, infarinate il piano di lavoro e stendete l’impasto con un matterello. Tagliate i biscotti con un coppapasta o un tagliabiscotti e sistemateli su una teglia.

4. Infornate a 180° C e cuocete per circa 10-12 minuti. Fate freddare prima di servire, accompagnando con una tazza di tè matcha. I biscotti tenuti in scatole di alluminio si conservano per diversi giorni.

Torta al tè matcha

torta te matcha

Partire alla grande con la colazione perfetta: caffellatte e una fetta di torta al tè matcha.

Ingredienti per 6-8 persone

  • 300 g di farina 00
  • 300 g di zucchero semolato
  • 250 g di burro morbido
  • 5 uova
  • 1 bacca di vaniglia
  • una bustina di lievito per dolci
  • mezzo bicchiere di latte
  • 2/3 cucchiaini di polvere di tè matcha Filicori Zecchini
  • zucchero a velo per decorare
  • q.b. di burro e farina per la teglia

Procedimento

1. In una ciotola montate con lo sbattitore elettrico lo zucchero e il burro morbido fino a ottenere un composto spumoso. Incorporate poi le uova, una alla volta: inseritele solamente dopo che il primo sarà completamente inglobato. Aprite la bacca di vaniglia e con la punta di un coltello raschiatene il contenuto, aggiungendolo poi al composto estratto di vaniglia e proseguire nel mescolare.

2. Setacciate la farina e il lievito, poi un cucchiaio alla volta aggiungetelo all’impasto. Stemperate il latte e scioglietevi due cucchiaini di tè matcha. Quando sarà diventato di un bel colore smeraldo versatelo nell’impasto e mescolate fino a renderlo omogeneo.

3. Prendete una teglia, meglio se con stampo a cerniera, del diametro di 26 cm, imburrata e infarinata. Livellate con un cucchiaio e cuocete in forno già caldo a 170° C per circa 60 minuti, verificando la cottura con uno stecchino. Sfornate e fate raffreddare completamente. Al momento di servire decorate spolverizzando con un cucchiaio di zucchero a velo e un cucchiaio di tè matcha.

Se vi è venuta voglia di provare il tè matcha, non vi resta che acquistarlo presso il nostro shop on line e divertirvi a sperimentare nuove ricette.

Il team redazionale del blog “Laboratorio dell’espresso” è composto dagli esperti di Filicori Zecchini: tutti professionisti che mettono a disposizione la loro competenza nei vari ambiti di specializzazione, dalla formazione, alla consulenza, alla creazione della migliore offerta per la vostra attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Messaggio