Macchiatone come si fa

Il Macchiatone: storia e ricetta del “cugino” del caffè macchiato

Non è un caffellatte, non è un caffè, né un latte macchiato e non è neppure un cappuccino: il Macchiatone unisce alcune caratteristiche di tutte queste bevande, ma ha identità e personalità ben definite. Scopriamo allora il Macchiatone, come si fa, come nasce e la ricetta per prepararlo.

Cappuccino e Macchiatone

“Un po’ più di un caffè macchiato, ma meno di un cappuccino”: questa potrebbe essere la definizione più appropriata del Macchiatone, che infatti è costituito da un espresso al quale viene aggiunta della crema di latte. La tipologia di tazza in cui è servito è la stessa del Cappuccino, mentre la quantità di latte è inferiore (circa ⅕), anche se, naturalmente, il processo di montatura è il medesimo. Rispetto al caffè macchiato, quindi, il Macchiatone contiene lo stesso quantitativo di caffè e un po’ più di latte.

Quante calorie ha il Macchiatone?

Pur ricordando molto il Cappuccino, il Macchiatone ha un apporto calorico molto inferiore, dovuto al minore quantitativo di latte nella bevanda. Le calorie del Macchiatone sono infatti circa 45, contro le 90-120 del Cappuccino.

Come nasce il Macchiatone

macchiatone calorie

Meno conosciuto dei suoi cugini, ma non per questo meno gustoso, il Macchiatone nasce a Venezia tra gli anni 80 e 90. Una preparazione nota anche col nome di “Cappuccetto”, che nel tempo si è diffusa e ha conquistato popolarità al di fuori del capoluogo veneto.

Macchiatone: ricetta e procedimento per prepararlo

Per preparare il Macchiatone ci sarà bisogno di una tazza, una lattiera e della macchina per fare l’espresso. Ecco la ricetta e i passaggi necessari a realizzare un perfetto Macchiatone.

Ingredienti

• 7 g di caffè in polvere
• 20 ml di latte fresco intero

Attrezzatura

• tazza da cappuccino
• lattiera da 250 ml

Macchiatone ricetta

Come preparare la crema di latte

  1. Versate il latte fresco intero nella lattiera della capienza adeguata alla dimensione della tazza che avete intenzione di utilizzare.
  2. Posizionate la punta del vaporizzatore della macchina per espresso sulla superficie del latte (solo i fori del vaporizzatore devono rimanere immersi nel latte).
  3. Azionate il vaporizzatore e portate la pressione al massimo: solo lavorando con alta pressione il risultato della crema sarà ottimale.
  4. Se vi siete posizionati correttamente dovreste sentire (solo per i primi secondi della fase di montatura) il rumore del vapore che entra nel latte. Dopo alcuni secondi il volume del latte aumenterà e anche il rumore sarà più lieve .
  5. Attendete il raggiungimento della temperatura di 55 °C, poi spegnete il vaporizzatore.

Come preparare il macchiatone e servirlo

  1. Preparate l’espresso in maniera tradizionale direttamente nella tazza da cappuccino.
  2. Montate il latte nella lattiera utilizzando la lancia vapore della macchina da espresso come indicato sopra nel dettaglio.
  3. Versate con delicatezza la crema di latte sull’espresso, rimanendo con la lattiera vicino alla tazza, creando una separazione tra espresso e crema di latte, mantenendo il colore bianco in superficie.
  4. Colmate la tazza non più di metà e servite.

Anche il Macchiatone vi offre la possibilità di sbizzarrirvi con le decorazioni, utilizzando le tecniche della latte art. Non dimenticate, infine, di scegliere una miscela di qualità per l’espresso, come ad esempio la nostra Miscela Forte.

Il team redazionale del blog “Laboratorio dell’espresso” è composto dagli esperti di Filicori Zecchini: tutti professionisti che mettono a disposizione la loro competenza nei vari ambiti di specializzazione, dalla formazione, alla consulenza, alla creazione della migliore offerta per la vostra attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Messaggio