come pulire macchina caffè
tutto sul caffè

Come pulire la macchina del caffè

Il caffè non manca mai nelle giornate degli Italiani che ne sono grandi appassionati e consumatori. Per questo, sebbene la moka continui a essere la soluzione preferita da Nord a Sud, sempre più spesso nelle cucine fa capolino la macchina per il caffè espresso. Scelta per il gusto e la comodità, spesso però si sottovaluta l’importanza della sua pulizia periodica. Per cui, dopo aver fornito alcune indicazioni sulla manutenzione della macchinetta da bar, quest’oggi ci occupiamo di come pulire la macchina del caffè in casa.

L’importanza della manutenzione della macchina del caffè

La macchina per caffè espresso domestica permette di assaporare ogni giorno un caffè cremoso e dall’aroma deciso. L’elettrodomestico può funzionare sia con il caffè macinato che con le cialde oppure con le capsule: in ogni caso il risultato è garantito, ma l’usura delle componenti può comportare un progressivo deterioramento della macchina.

È fondamentale non trascurare la pulizia della macchina del caffè soprattutto per due motivi: da un lato, la presenza di concentrazioni di calcare può far sì che si inceppi il meccanismo, dall’altro la mancanza di pulizia può favorire la proliferazione di batteri. La macchina va pulita con frequenza, dunque, sia per ragioni meccaniche che igieniche. Ma ora vediamo nel dettaglio come procedere.

come pulire la macchina del caffè dal calcare

Come pulire la macchina del caffè in casa ed eliminare il calcare

La prima volta che si effettua la pulizia della macchina del caffè è necessario partire dalle indicazioni che vengono fornite direttamente dall’azienda produttrice nel libretto di istruzioni. Talvolta, infatti, vengono suggerite delle strategie specifiche per la decalcificazione e indicati i prodotti da utilizzare.

In generale, la decalcificazione della macchina del caffè è l’attività primaria di pulizia e manutenzione. Per effettuarla è sufficiente inserire nella vaschetta dell’acqua una soluzione con due terzi di acqua e un terzo di aceto bianco. Successivamente, l’elettrodomestico va acceso e attivato, come per preparare un normale caffè.

Il liquido emesso sarà leggermente opaco: è la prova che la soluzione sta effettivamente eliminando il calcare in circolo. Prima di preparare di nuovo il caffè è necessario, però, far andare la macchina solo con l’acqua per 2 o 3 volte, finché non restituisce una “dose” di espresso totalmente trasparente.

A proposito della frequenza con la quale effettuare questa operazione, gli esperti suggeriscono di ripeterla circa una volta al mese. Più spesso, se l’uso è molto intenso, e solo una volta ogni due mesi se l’utilizzo è sporadico.

Perché si usa l’aceto contro il calcare?

Questa strategia per decalcificare e pulire la macchina del caffè è economica ed ecologica, nonché applicabile a tutti gli elettrodomestici in commercio – salvo indicazioni differenti evidenziate dal produttore. Funziona perché l’aceto, insieme all’acqua calda, ha il potere di sciogliere i residui di calcare. Una soluzione perfetta per la macchina del caffè anche perché – in linea di massima – priva di controindicazioni.

Un’alternativa è, tuttavia, quella di utilizzare l’acido citrico. Anche in questo caso si tratta di una sostanza ecologica, ma è meno semplice da trovare e può essere irritante a contatto con la pelle. Va, dunque, utilizzata con cautela, ma è molto efficace contro il calcare.

Come pulire il resto della macchina del caffè

come pulire la macchina del caffè espresso

Il calcare è il principale problema delle macchine del caffè domestiche, ma non è l’unica questione che richiede attenzione e manutenzione. È importante, infatti, pulire con regolarità anche tutte le altre parti dell’elettrodomestico che si possono smontare come, ad esempio, il serbatoio.

In alcuni modelli è possibile estrarre anche il tubo che collega il serbatoio dell’acqua con la caldaia. Devono essere lavati anche il filtro anticalcare e la vaschetta del latte. In generale, nei componenti che vanno a contatto con il latte (vaccino o vegetale) è più frequente che restino residui, anche invisibili, che con il tempo possono dare problemi sia di accumulo di batteri che di funzionamento meccanico.

Tutti le parti smontabili possono essere lavate con acqua e un detergente sgrassante non aggressivo. È importante lasciarle asciugare completamente prima di rimettere in funzione la macchinetta del caffè affinché si assorba l’umidità. Tutte le azioni di pulizia vanno compiute con l’elettrodomestico rigorosamente spento e scollegato dalla corrente.

Avete dubbi? Non esitate a scriverci nei commenti.

filicori zecchini logo autore

Il team redazionale del blog “Laboratorio dell’espresso” è composto dagli esperti di Filicori Zecchini: tutti professionisti che mettono a disposizione la loro competenza nei vari ambiti di specializzazione, dalla formazione, alla consulenza, alla creazione della migliore offerta per la vostra attività.

2 thoughts on “Come pulire la macchina del caffè”

  • lucio arato says:

    salve, vorrei sapere se ci sono altri prodotti anticalcare x la pulizia della macchina ed eventualmente acqua e aceto x quanto tempo deve stare prima di pulire. Grazie

    • La Redazione says:

      Buongiorno Lucio, il prodotto professionale che si trova in commercio è il Puly Cleaner Descaler® dell’azienda Asachimici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Messaggio