caffè nel mondo
coffee throughout the world

Paese che vai, caffè che trovi…

In Senegal si consuma al pepe, negli Stati Uniti rigorosamente lungo, in Italia l’espresso dev’essere intenso, in Grecia lo amano freddo. Sì, stiamo parlando del caffè e di quanto sia amato e consumato in tutti gli angoli del globo, ma con ricette e abitudini differenti.
Con questo articolo vogliamo aiutarvi a ordinare le specialità tipiche a base di caffè in ogni continente, senza rinunciare alla vostra bevanda preferita, nemmeno in vacanza. Allacciate le cinture, stiamo per partire per un viaggio alla scoperta del caffè nel mondo tra curiosità, usi e costumi.

Caffè nel mondo: modi per consumare la bevanda più amata

caffè turco

Parlare di caffè nel mondo ci farà sempre venire in mente il classico Caffè americano, reso celebre dalle serie tv e dai film, ma sempre più richiesto e apprezzato anche in Italia. Altrettanto noto è il Caffè turco, riconosciuto addirittura come Patrimonio dell’UNESCO per via della sua specifica tecnica di preparazione e per il ruolo che riveste nella società. Non tutti conoscono, però, la ricetta del Caffè Touba tipico del Senegal che profuma di pepe, né tanto meno come si prepara il caffè in Vietnam, paese che figura tra i principali produttori dell’oro nero.

Manca ormai poco alle tanto desiderate vacanze estive: se la vostra destinazione vi porterà in Europa, in America Latina, in Asia oppure in Africa, abbiamo una lista di caffè speciali tutti da assaggiare. Quando li troverete nei menu, andrete a colpo sicuro!

Non solo espresso: Europe loves coffee

Caffè con formaggio

Tipicamente italiano e apprezzato in tutto il mondo, l’aroma dell’espresso è il marchio di fabbrica del caffè del Belpaese, ma non la sola tradizione legata al caffè in Europa. In Finlandia (che è il principale consumatore di caffè al mondo!), per esempio, il Kaffeost è servito con pezzi di formaggio cotto a fiamma e posizionati in fondo alla tazzina. Anche i Danesi sono grandi bevitori di caffè, preparato spesso con la Stempekande, la caffettiera a pressione francese amatissima nel paese scandinavo.

In Germania, invece, è molto popolare il Pharisaer ovvero un caffè corretto al rum con la panna montata. Mentre per l’estate si punta sull’Eiskaffee: un semplice espresso con gelato alla vaniglia, panna montata e polvere di cacao. Nella vicina Austria troviamo abitudini leggermente differenti: il Kaffee Bauner prevede un bicchierino di espresso, una dose di crema di caffè e un bicchiere d’acqua, mentre l’Einspanner è caffè con panna.

Sia in Spagna che in Francia amano abbinare il caffè con il latte: il Bombom, infatti, ha tra gli ingredienti il latte condensato, mentre la spuma di latte permette di preparare il café au lait. Spostandosi ancora più a Ovest nella penisola iberica, arriviamo in Portogallo dove possiamo ordinare il Cimbalino, ovvero un espresso lungo, oppure il Galao dove (poco) caffè viene combinato con tanto latte macchiato.

Tutti conoscono, infine, l’Irish Coffee che, come suggerisce il nome, è nato in Irlanda: inventato negli anni Quaranta, è oggi il caffè corretto più noto in tutto il mondo e si prepara con espresso, zucchero di canna, whiskey irlandese e panna.

La cultura del caffè dove viene prodotto: l’America Latina

caffè cubano

Il caffè è una grande passione anche in tutta l’America Latina, cioè dalla principale zona di produzione. In Argentina, per esempio, troviamo il Caffè Lagrima, ovvero una tazza di latte cotta a vapore macchiata con una goccia, una lacrima appunto, di caffè, oppure il Caffè Cortado, espresso “tagliato” con una piccola quantità di latte.

Il Caffè cubano è noto per la sua dolcezza, mentre il Cafe de Olla messicano viene preparato in specifiche pentole di terracotta con una stecca di cannella che gli dona un peculiare aroma. In Colombia, invece, l’espresso si chiama Tinto, mentre più originale è la Chaqueta composta da una dose di caffè e una di zucchero di canna liquido, detta l’Aguapanela.

La passione dell’Asia per il caffè

thai coffee

Anche l’intero continente asiatico è terra di caffè, dove gli appassionati potranno trovare e assaggiare proposte decisamente originali. È il caso del Ca Phe Trung vietnamita che si prepara con caffè, latte condensato e un tuorlo d’uovo, ma non è la sola specialità del paese: il Ca Phe Sua Da è realizzato con caffè, ghiaccio, acqua bollente e latte condensato per un rito che richiede tempo e pazienza.

Tipicamente thailandese è il Thai Eiscaffee a base di caffè, latte fresco, ghiaccio e latte condensato da consumarsi – perché no – anche con una cannuccia durante le stagioni più calde.

Il Giappone è la terra del Matcha e della cerimonia del tè, ma i suoi abitanti sono dei neo appassionati di caffè: soprattutto del Kan Kohi, semplice caffè in lattina, disponibile direttamente nei distributori automatici di bevande, sia nella versione calda che in quella fredda.

A Hong Kong, invece, si mescola caffè e tè nero nello Yuanyang che è diventato così popolare da conquistare un posto nel menu della popolare catena Starbucks! Il Kopi Susu Panas sembra essere il caffè che ha ispirato il Bombom spagnolo: si prepara con caffè e latte dolce condensato ed è servito in Malesia, Indonesia ed a Singapore.

Infine, anche l’India ha il suo “caffè tipico”: il Kaapi. È diffuso principalmente nell’area meridionale del Paese ed è un caffè filtrato aggiunti a una tazza di latte caldo.

L’affascinante tradizione del caffè in Africa

Dopo aver scoperto il caffè senegalese non ci sorprende apprendere che anche nel Continente Africano troviamo spunti e bevande curiose a base di caffè. Un esempio è il Cafè des epices marocchino che, come suggerisce il nome in francese, è caratterizzato da un uso delle spezie che lo rende unico e aromatico. In particolare, vengono utilizzati sesamo, pepe nero e noce moscata.

È inconfondibile anche il profumo del Buna, il caffè tipico dell’Etiopia aromatizzato con il cardamomo nero. Per ottenere il suo sapore intenso i chicchi vengono tostati direttamente in padella e macinati con un mortaio, prima di passare attraverso l’infusione nella caffettiera tradizionale che si chiama jebena.

Siamo pronti a tornare a casa da questo viaggio alla scoperta del caffè nel mondo. Raccontateci nei commenti quello che vorreste assolutamente assaggiare!

filicori zecchini logo autore

Il team redazionale del blog “Laboratorio dell’espresso” è composto dagli esperti di Filicori Zecchini: tutti professionisti che mettono a disposizione la loro competenza nei vari ambiti di specializzazione, dalla formazione, alla consulenza, alla creazione della migliore offerta per la vostra attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Messaggio