caffè cubano

Caffè cubano: il più dolce che c’è

“Paese che vai, caffè che trovi”: noi italiani, però, siamo particolarmente affezionati al gusto del nostro caffè e spesso non amiamo ciò che all’estero porta quel nome, non somigliando a una buona tazza di espresso o al caffè della moka. Alcune tradizioni, però, sono molto vicine alla nostra e se avete intenzione di visitare Cuba, troverete una piacevole sorpresa: il caffè cubano, una bevanda che ricorda moltissimo il nostro caffè e che, infatti, si prepara proprio con la moka. Ma a quando risalgono le sue origini? Chi portò il caffè sull’isola?

Che cos’è il caffè cubano

Corto come il nostro espresso, il caffè cubano è molto intenso e presenta un gustoso strato di crema sopra: chiamato abitualmente cafecito, è una bevanda molto diffusa sull’isola e viene consumata preferibilmente durante il pomeriggio. Qual è la sua particolarità? Il caffè cubano si prepara mettendo nel filtro della moka una miscela di polvere di caffè e zucchero di canna grezzo.

A Cuba non farete fatica a trovare un posto in cui gustare questo caffè: i tipici bar hanno in genere uno o più sale interne in cui sedersi e rilassarsi, ma offrono anche la possibilità di prendere un caffè al volo attraverso la ventana, la finestra che affaccia sulla strada e dalla quale è possibile ordinare. E, se siete un gruppo numeroso, ordinate pure una colada: vi porteranno una brocca in metallo piena di caffè cubano e tanti piccoli bicchieri per tutta la compagnia. Infine, se volete provare qualcosa di diverso e meno forte, potete chiedere un cortadito, un caffelatte scuro e intenso, già zuccherato proprio come il caffè cubano, da sorseggiare per un lungo momento di relax.

La ricetta del caffè cubano

caffè cubano ricetta

Preparare un caffè cubano a casa è semplicissimo: avrete bisogno della vostra moka, di una miscela di caffè dal gusto intenso, come Forte per moka, e di un po’ di zucchero di canna grezzo. La preparazione è quasi identica a quella di un caffè italiano, ma c’è un’importante differenza: dovete aggiungere lo zucchero direttamente nel filtro, mescolato alla miscela di caffè. Il risultato è una bevanda più cremosa e più dolce di un normale caffè. Il caffè cubano viene servito senza latte.

 

Ingredienti per 2 persone

● caffè per moka
● 3-4 cucchiaini di zucchero di canna grezzo
● acqua

Procedimento

1. Riempite d’acqua la caldaia della moka.
2. Mescolate in una tazza o altro recipiente lo zucchero di canna e il caffè.
3. Posizionate il filtro sopra la caldaia e riempitelo con la miscela di caffè macinato e zucchero di canna. Chiudete la moka e mettetela sul fornello, con fiamma bassa.
4. Attendete che l’estrazione del caffè sia terminata, spegnete il fornello e servite il vostro caffè cubano.

Perché il caffè cubano è più dolce di un caffè zuccherato

Un caffè cubano è più dolce di un caffè espresso zuccherato, anche se si utilizza la stessa quantità di zucchero. Questo accade perché, all’interno della moka, lo zucchero di canna viene sciolto dal vapore ad altissima temperatura. Durante questo processo di idrolisi, le molecole di saccarosio vengono scisse in due molecole di glucosio, che risultano molto più dolci al palato.

Storia del caffè a Cuba

caffè cubano origini

La pianta del caffè è stata importata sull’isola di Cuba a metà del 1700, da un gruppo di agricoltori francesi in fuga da Haiti, dove era scoppiata la rivoluzione. Furono loro a cominciarne la coltivazione e non ci volle molto perché il caffè diventasse una delle bevande più diffuse e apprezzate. Fino all’epoca di Fidel Castro l’industria del caffè esportava grandi quantità di prodotto, ma dopo il 1959 le piantagioni furono divise in piccoli appezzamenti e la produzione subì un drastico calo, anche a causa dell’embargo posto nel 1962 dagli Stati Uniti sulle esportazioni.

Oggi gli investimenti pubblici hanno permesso alle piccole aziende a conduzione familiare di riprendere questa coltivazione e Cuba è tornata a esportare caffè, che viene prodotto soprattutto nella zona della Sierra Maestra, sebbene il territorio più adatto sia la costa meridionale dell’isola, grazie al clima umido e al ricco suolo prevalentemente pianeggiante.

Avete mai assaggiato il caffè cubano? Quali altre varianti tipiche di un paese straniero conoscete?

Il team redazionale del blog “Laboratorio dell’espresso” è composto dagli esperti di Filicori Zecchini: tutti professionisti che mettono a disposizione la loro competenza nei vari ambiti di specializzazione, dalla formazione, alla consulenza, alla creazione della migliore offerta per la vostra attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Messaggio